MY ARTISTIC VISION

During the several years of education, spent between Italy and Holland. I had the opportunity to come into contact with different artists and their different forms of art, making me inspire and inspiring new forms of art. And that’s how my artistic vision evolved and changed over the years.
My interest in character psychology has evolved into an interest in my personal psychology and in the search for my different faces. Then expanding my vision to a wider context, that is humanity itself and the human being within it, and how the latter is changeable, made up of multi-personalities that coexist in a single physical body and alternate according to different situations.
Moreover, my own vision of performance has changed over the years going to define more my future landscape of work. When in the first years of studies my interest was more related  to the world of theater and the life of Cabarets, gradually my vision has opened a second performative path that sees the coexistence of multiple art forms. Although the interest in performing in theatres is still present, my research has begun to move more in the visual field.
Evaluating the various possibilities of creating installations and performances that can be admired in a museum context.
Thus integrating in the latter a greater work in the scenography, with greater interest in materials and especially in the study of light and its reflextion on the previus.

LA MIA VISIONE ARTISTICA

Durante i diversi anni di educazione, passati fra Italia e Olanda, ho avuto la possibilità di venire in contatto con diversi artisti e le loro diverse forme d'arte facendomi ispirare e ispirando. Ed è così che la mia visione artistica è evoluta e mutata negli anni.
Il mio interesse per la psicologia dei personaggi è evoluto in interesse nella mia personale psicologia e nella ricerca delle mie diverse sfaccettature ampliando poi la mia visione ad un contesto maggiormente più ampio, ovvero l'umanità stessa e l'essere umano all'interno di essa e di come quest'ultimo è mutevole, composto da multi-personalità che coesistono in un unico corpo fisico e si alternano in base alle diverse situazioni.

Inoltre la mia visione stessa di performance è mutata negli anni andando a definire maggiormente il mio landscape futuro di lavoro; se nei primi anni di studi il mio interesse era maggiormente relegato al mondo del teatro e alla vita dei Cabaret, pian piano la mia visione ha aperto un secondo percorso performativo che vede la coesistenza di più forme d'arte. Sebbene l'interesse di performare in teatri sia ancora presente, la mia ricerca ha iniziato a spostarsi maggiormente nell'ambito visivo, valutando le varie possibilità di creare installazioni e performance che possano essere ammirate in un contesto museale, integrando quindi in quest'ultime un maggior lavoro nella scenografia con maggiore interesse nei materiali e soprattutto nello studio della luce e della sua rifrazione su quest'ultimi.